Coop Iris

Sabato 25 giugno, durante la prima giornata di dibattito dal tema “Agricoltura e industria della trasformazione: quale reciprocità possibile?” interverrà Maurizio Gritta, presidente di Iris Società Cooperativa Agricola di Produzione e Lavoro per Azioni della provincia di Cremona.

Qui una breve introduzione a questa cooperativa davvero speciale.

Il mondo cooperativo è stato recentemente travolto da una serie di scandali che ne hanno offuscato non poco l’immagine e la credibilità. Eppure la cooperativa rimane ancora l’unica forma societaria, in questo regime economico dominato dalla massimizzazione del profitto, che può consentire la realizzazione di forme autogestionarie e di sviluppo della democrazia diretta (una testa, un voto) in ambito lavorativo.

In questo senso la vera cooperativa, quella cioè dove il valore della mutualità non subisce distorsioni e deviazioni, può diventare il laboratorio di una nuova società tutta da costruire.

Iris è tutto questo e forse qualcosa in più perché produce pasta, uno degli alimenti base della nostra cultura alimentare. Pasta di ottima qualità non destinata ad una nicchia di abbienti che se la possono permettere ma destinata ad un consumo popolare.

In questo senso Iris insidia concretamente l’agri-business dominante sviluppando al medesimo tempo rapporti di produzione equi ed evoluti.

Questa cooperativa sorta dalla visione di un pugno di giovani non conformi ben 38 anni fa, nel produrre la pasta, rispetta la terra che coltiva direttamente e coinvolge in questo valore fondante tutto il suo enorme indotto. Da nord a sud, dal Piemonte alla Calabria, ogni contadino che entra in contatto con Iris non viene schiacciato da un rapporto iniquo ma coinvolto direttamente nella filiera, in un rapporto di produzione virtuoso in termini di reddito, qualità e sostenibilità ambientale.

Iris è diventata una industria tecnologicamente avanzata con tutte le caratteristiche appena descritte e, pare incredibile, una grande industria senza padroni, senza manager strapagati per opprimere i lavoratori, gonfiare i dividendi degli azionisti ed impoverire la terra.

Iris è senza dubbio un modello, un esempio di come un nuovo rapporto tra agricoltura ed industria della trasformazione può diventare la chiave di volta del diritto universale alla qualità del cibo e della vita.

in questo video alcuni spunti per arrivare all’incontro di sabato 25 con qualche elemento di discussione in più.

flyer
Opere ed artisti in campeggio

Opere ed artisti in campeggio

Ogni anno organizziamo all'interno del campeggio il Festival della Resistenza Alimentare e ad ogni edizione abbiamo ospitato artisti che hanno condiviso con noi la preoccupazione per lo stato in cui versano i sistemi agricoli e più in generale la produzione del cibo....

leggi tutto
Il potenziale della canapa? STUPEFACENTE

Il potenziale della canapa? STUPEFACENTE

Domenica 26 giugno ci sarà tra gli invitati Pasquale Polosa di Canapa Lucana. Racconterà la sua esperienza diretta nella coltivazione di questa vecchia/nuova pianta: - i terreni migliori in cui coltivare e le condizioni climatiche; - le parti utilizzabili ed i loro...

leggi tutto
Il concerto – Le trio sauvage

Il concerto – Le trio sauvage

Alle ore 21.00 circa di sabato 25 giugno suonerà LE TRIO SAUVAGE. Formato nel 2015 attorno al contrabbassista e polistrumentista Martino Isola, schivo e silente leader della formazione. L’incontro dei tre musicisti, accomunati da una lunga esperienza stradaiola, ha...

leggi tutto
Laboratorio del sapone fatto in casa

Laboratorio del sapone fatto in casa

Domenica 26 giugno alle 9.30 circa Così Mara e Mary presentano il loro laboratorio: Perché l’idea di un mondo migliore possa diventare realtà attraverso gesti di quotidianità ... Fare il sapone in casa è più facile di quanto pensi. Basta l'attrezzatura di una cucina e...

leggi tutto
I partecipanti al mercatino

I partecipanti al mercatino

Fattoria Dimonte di Frisanco formaggi di capra Azienda agricola Azzaro Maria miele, la pappa reale e le candele di cera d'api naturale Associations Le Rivindicules cipolla rosa della Val Cosa (presidio slow food) e sue trasformazioni Fattoria sociale Sottosopra...

leggi tutto
I writers

I writers

QUISCO Guido Carrara, fumettista e cantautore del gruppo Bande Tzingare. CARNE Grafittaro che utilizza diverse tecniche. KEROTOO Graffittaro dal 2002, sperimentatore di tecniche diverse e convinto sostenitore che l'arte sia una forma di medicina con effetti reali...

leggi tutto

Pin It on Pinterest